Blog

SAP per le Utilities, le sfide ed i vantaggi dell’era digitale

SAP per le Utilities, le sfide ed i vantaggi dell’era digitale

pubblicato il: 30 giugno 2021

Visione, competenza, rapidità di esecuzione e capacità di analizzare i risultati, correggendo gli errori dove necessario: potremmo riassumere con questi concetti cosa deve essere la trasformazione digitale per le aziende. Soprattutto nel settore Energy & Utilities.

Il perché è facile da intuire: milioni di clienti con esigenze diverse, con differenti stili di consumo ma con la stessa, identica necessità fondamentale: non restare mai senza energia e servizi essenziali.

 

Le nuove sfide per le Utilities

Un compito complesso per le aziende che erogano servizi di pubblica utilità che, con l’avvento del mercato libero, si trovano a dover conquistare i propri clienti “indovinandone” le preferenze, le richieste e gli stili di consumo, offrendo loro tariffe personalizzate e tagliate esattamente sulle loro esigenze. Ma anche – e forse soprattutto – a dover interagire con loro in una modalità multicanale – social media, telefono, e-mail, sito web, chatbot – efficiente e competente, avendo sotto gli occhi l’intera storia personale, finanziaria e tecnica di quel cliente.

 

Nuove esigenze per nuovi consumatori

La nuova arena competitiva, infatti, prevede una nuova tipologia di consumatore, più esigente e informato, alla ricerca, oltre che dei tradizionali servizi, di un’esperienza soddisfacente. Le Utilities sono sottoposte a forti pressioni da parte dei consumatori per effetto della possibilità di cambiare fornitore in maniera semplice e veloce. La flessibilità richiesta da questa tendenza è strettamente legata alla loro abilità di sperimentare e di innovare velocemente, di imparare dalle proprie esperienze per tradurre in nuove offerte quanto appreso.

 

Tecnologia per un approccio data driven

La trasformazione digitale dei processi fornisce un aiuto concreto in questo compito, ma non in modo automatico.

Un top manager SAP ha descritto il percorso di digitalizzazione come un processo che parte con una visione chiara e audace di dove l’azienda vuole andare e di quale valore vuole creare per i propri clienti. Avere successo, quindi, deriva dal mantenere quella visione perfettamente chiara.

La capacità di definire, interpretare ed eseguire una strategia di successo con rapidità e su larga scala è un aspetto fondamentale, che determinerà quali aziende continueranno a competere e quali invece sono destinate a scomparire.

Qui entra in gioco la trasformazione digitale, perché la partita tecnologica si gioca dove vengono generati i dati: le imprese hanno infatti l’opportunità di fornire servizi personalizzati, di aumentare la loro efficienza e di abilitare migliori esperienze in generale per i propri clienti.

Ma, per riuscire a sfruttare questo potenziale, serve l’infrastruttura, che sempre più dovrà estendersi al di fuori dei data center per arrivare all'interno, o vicino, ai punti periferici in cui prende vita l'innovazione.

Per realizzare in modo efficace questa infrastruttura si può fare ricorso al team Qintesi che, grazie alla propria esperienza e competenza, può supportare i suoi clienti nell’esplorazione delle funzionalità di SAP S/4HANA, utilizzando best practice e template basati sulle necessità specifiche del settore industriale in cui si opera.

 

SAP per le Utilities, un caso di digital transformation

Nel caso utente in esame, l’azienda – una realtà in espansione del settore Utility operante in diversi mercati caratterizzati da un’alta complessità normativa e da una crescente pressione competitiva – aveva la necessità di aumentare l’efficienza dei propri processi.

Per farlo ha deciso di investire nell’implementazione di un nuovo sistema informativo gestionale integrato e nell’adozione di una piattaforma tecnologica Cloud as-a-Service che potesse garantire:

  • l’automatizzazione delle operazioni,
  • la riduzione delle tempistiche di elaborazione dei dati,
  • l’incremento della consistenza delle informazioni a supporto dei processi decisionali.

 

L’analisi effettuata dal Network Qintesi ha portato a formulare l’implementazione di SAP S/4 HANA e di SAP BPC (Business Planning and Consolidation) su Google Cloud Platform in modalità Infrastructure as a Service (IaaS).

La proposta, che soddisfaceva tutti i requisiti indicati dal cliente, ha quindi previsto:

  • la fornitura delle licenze d’uso di SAP S/4HANA, SAP FIORI e SAP BPC 11;
  • la configurazione completa dell’architettura in cloud;
  • il disegno e l’implementazione delle soluzioni con un approccio agile basato sulla metodologia SAP Activate e su acceleratori progettuali Qintesi.

 

Vantaggi e risultati di un approccio integrato

Il risultato è stato una completa integrazione tra Amministrazione, Finanza, Controllo e Acquisti, con conseguente:

  • riduzione o eliminazione delle attività di riconciliazione dei dati;
  • unificazione della base dati condivisa tra le diverse funzioni aziendali a supporto dei processi di planning, closing, e reporting con una migliore qualità dei dati;
  • gestione integrata ed efficiente del processo di chiusura con controllo dell’avanzamento e delle responsabilità e riduzione dei tempi (fast closing);
  • copertura degli adempimenti fiscali, civilistici e di consolidamento senza dover fare ricorso a soluzioni esterne e la copertura degli adempimenti necessari a soddisfare i requisiti regolatori dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA).

New call-to-action

Tags: Gestionale SAP


Articoli Correlati

SAP GRC Tax Compliance: come efficientare i controlli fiscali

read more

Digital transformation: le opportunità dell'approccio Rise with SAP

read more